Home Page Osservatorio Vesuviano
Home News In primo piano bollettino mensile Ves Home
VESUVIO

Durante il mese di giugno 2020 l’attività del Vesuvio si è mantenuta su livelli bassi. Sono stati registrati 90 terremoti con una Magnitudo massima=1.8±0.3. Di questi, 86 eventi (pari al 95.60% del totale) hanno avuto una magnitudo minore o uguale a 1.5 e solo quattro eventi hanno avuto una magnitudo maggiore o uguale a 1.5 ma minore di 2.0, confermando un livello di attività sismica con energia molto bassa. Nel complesso, nel mese di giugno 2020 è stato possibile localizzare 74 terremoti (82% di quelli registrati) ubicati prevalentemente in area craterica con profondità che non superano i 3.5 chilometri. I dati delle reti di monitoraggio geodetico non evidenziano deformazioni riconducibili a sorgenti vulcaniche ma solo ad effetti gravitativi, a processi di compattazione del materiale incoerente superficiale o a effetti locali che possono influenzare l'inclinazione del suolo. Le misure termografiche effettuate in area craterica mostrano un andamento stazionario della temperatura massima. Le analisi geochimiche effettuate sul bordo e sul fondo del cratere non evidenziano variazioni significative.