Home Page Osservatorio Vesuviano

Depositi dell'eruzione del 1944

Affioramenti in area craterica

sezione cratere

Una successione completa dei prodotti dell'eruzione del 1944 è esposta lungo il versante interno nord-orientale del cratere (foto a lato). Essa poggia sulla sequenza di lave emesse nel periodo compreso tra 1914 e il 1944 che riempirono il cratere del 1906.

Alla base della sequenza dell'eruzione del 1944 affiora un banco lavico di colore grigio-chiaro emesso nelle prime fasi dell'eruzione dal cratere centrale. Questa lava ha fluito principalmente in direzione N verso il M. Somma.

Sul banco lavico poggia una sequenza debolmente stratificata di scorie saldate eruttate durante la successiva fase delle fontane di lava. Nel corso di tale attività, in concomitanza con il rapido accumulo di scorie sui versanti sommitali del cono e l'intensa attività sismica, si verificarono frane e hot avalanches che hanno mobilitato il deposito di scorie e hanno formato una superficie articolata al top del deposito. Le frane hanno determinato anche la parziale rotazione di alcune grosse porzioni del deposito di scorie.

Il depositoè ricoperto in discordanza da una sequenza di livelli di lapilli scoriacei di colore chiaro e scuro e livelli di ceneri grossolane e bombe. Tali depositi sono stati prodotti nella terza fase, caratterizzata dalla formazione di una colonna eruttiva che ha raggiunto altezze di 6 km. La parte sommitale della sequenza è costituita da intercalazioni di lapilli rossastri e violacei, bombe e ceneri grossolane, sovrastate da un livello cineritico grigio, ricco in litici, generati dalla fase finale dell'eruzione, caratterizzata da esplosioni freatomagmatiche